Italia-Vietnam: rapporti commerciali e di investimento

Posted by Reading Time: 5 minutes

By: Dezan Shira & Associates
Editor: Koushan Das

I rapporti diplomatici italo-vietnamiti compiono quarantacinque anni nel 2018. I due Paesi nel 2013 hanno stabilito un partenariato strategico, e da allora si è notato un aumento importante degli scambi e investimenti bilaterali. I fattori che hanno spronato l’aumento degli investimenti e del commercio tra i due Paesi sono: la posizione geografica strategica del Vietnam nel Sud-est asiatico, il basso costo della mano d’opera, la crescita economica, gli incentivi del Governo e la partecipazione in accordi di libero scambio tra i quali l’Accordo di Libero Commercio Vietnam-UE (EVFTA).

Commercio Bilaterale

Attualmente, il Vietnam è il primo partner commerciale dell’Italia nell’ASEAN, mentre l’Italia è il quarto partner del Vietnam nell’UE.

Esportazioni
Le esportazioni Vietnamite verso l’Italia sono passate da 1,9 miliardi di USD nel 2012 a 3,3 miliardi di USD nel 2016. Tuttavia, le esportazioni nel 2017 sono state ridotte in confronto al 2016, hanno infatti raggiunto solo 2,7 miliardi di USD.

Nei primi cinque mesi del 2018, le esportazioni verso l’Italia sono state ridotte quasi del 37% in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un valore di 927,7 milioni di USD. La riduzione del 37% è principalmente dovuta a due prodotti: cellulari e computers. L’esportazione di cellulari nei primi cinque mesi del 2018 era di soli 75,3 milioni di USD, un grande declino in confronto ai 618 milioni di USD di cellulari esportati durante lo stesso periodo nell’anno precedente.

Le esportazioni verso l’Italia includono cellulari e ricambi, prodotti elettronici, prodotti tessili e abbigliamento, calzature, caffè e macchinari.

Importazioni
Le importazioni dall’Italia sono aumentate da 972 milioni di USD nel 2012 a 1,5 miliardi di USD nel 2015 a 1,7 miliardi di USD l’anno scorso. Le principali importazioni includono attrezzature per le industrie del settore tessile, della pelle, delle calzature, della lavorazione degli alimenti, degli imballaggi e della plastica. Altre importazioni includono prodotti in legno, prodotti farmaceutici e macchinari.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Vietnam Positive Outlook for Long-Term Trade

Investimenti Diretti Esteri (IDE)

Tra i 128 Paesi stranieri con investimenti in Vietnam, l’Italia arriva al 31esimo posto in termini di investimenti lordi e al nono posto tra i paesi dell’UE. Gli investimenti totali registrati sono passati da 276 milioni di USD nel 2012 a 357 milioni di USD nel 2015 a 388 milioni di USD l’anno passato. La maggior parte degli investi-menti è completata da società totalmente italiane, con un uso limitato di joint ventures.

Localizzazione geografica
Sono presenti società italiane in 22 delle 63 province e città in Vietnam, con Hanoi, Ho Chi Minh e Vinh Phuc come destinazioni maggiori di investimento.

Società Italiane Importanti
La maggior parte degli investimenti italiani riguardano: industrie tessili, di abbigliamento, farmaceutiche, di trasporto, di prodotti di metallo e di trasformazione alimentare. Le società italiane importanti includono Perfetti (dolciumi), Segafredo Zanetti (caffè), Mapei (adesivi e sigillanti), Ghella (edilizia), Menarini (farmaceutici), Medlac (farmaceutici), Leonardo (trasporti), Bonfiglioli (macchinari industriali) e Piaggio (trasporti).

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Vietnam: FDI Strategy for 2018-2023

Opportunità

Mentre le industrie tradizionali come le calzature, i beni tessili, i beni di consumo e la manifattura attraggono una parte importante degli IDE, i settori emergenti dell’infrastruttura, dell’energia rinnovabile, dei macchinari e dell’arredamento so-no promossi per attirare investitori Italiani.

Infrastruttura
Lo sviluppo dell’infrastruttura, una delle priorità del governo attuale, offre opportunità alle società italiane coinvolte nella costruzione di strade, case, impianti elettrici, aeroporti e porti. Questi progetti non possono essere completati con finanziamenti vietnamiti privati o pubblici e richiedono capitale straniero per soddisfare la richiesta del mercato.

Energie rinnovabili
Entro il 2020 è previsto un aumento del 10% della richiesta energetica. Entro il 2030, aumenterà ancora dell’8%. Inoltre, il consumo elettrico dovrebbe quadruplicare entro il 2030 in confronto al 2014. Per soddisfare la richiesta crescente, il governo si sta concentrando sullo sviluppo delle energie rinnovabili e dei progetti di smaltimento rifiuti. Questo apre opportunità per le società italiane con esperienza nei settori dell’energia solare, eolica, o ancora idroelettrica e anche nelle tecnologie per la gestione dei rifiuti.

Macchinari
Nei settori del cuoio, del tessile, della calzatura, e della trasformazione alimentare, la crescita della richiesta apre opportunità per società italiane. Il centro tecnologico Italo-Vietnamita dell’industria tessile aperto l’anno scorso a Ho Chi Minh sta già formando lavoratori e ingegneri vietnamiti a usare macchine italiane.

Arredamento
Negli ultimi tre anni, l’importazione di arredamenti in Vietnam è cresciuta di 33% all’anno. L’Italia è il primo fornitore Europeo e terzo mondiale di arredamenti in Vietnam, e dovrebbe sviluppare le reti di distribuzione attraverso il Paese per acquisire altre parti di mercato in questo settore in crescita.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Positive Outlook for European Businesses in Vietnam

Quando entrerà in vigore l’accordo di libero commercio UE-Vietnam nel 2019, sono previsti aumenti degli scambi e investimenti. Il Vietnam, con una posizione geografica favorevole e politiche governative positive, continuerà a essere una priorità per le società italiane nella regione come porta per il Sud-est asiatico data la sua posizione.

 

Chi Siamo

Asia Briefing Ltd. è una controllata di Dezan Shira & Associates. Dezan Shira & Associates è una società di consulenza specializzata nell’assistenza agli investimenti diretti esteri per le società che intendono stabilire, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. I nostri servizi includono consulenza legale e strategica all’investimento, costituzione e registrazioni societarie, tenuta contabile con redazione di bilanci periodici ed annuali, consulenza fiscale e finanziaria, due diligence, revisione contabile, gestione tesoreria, libri paga e personale, transfer pricing, consulenza IT, sistemi gestionali, deposito marchi e servizio visti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com o a visitare il nostro sito: www.dezshira.com.

Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend degli investimenti e del business in Asia, iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere notizie, commenti, guide e risorse multimediali.

 

Related Reading Icon-CB-ItaApprofondimenti

CB 2015 1 issue cover 90x126 Dezan Shira & Associates Brochure Dezan Shira & Associates è una società di consulenza multidisciplinare che offre assistenza legale, contabile e fiscale a investitori esteri. Operativa in Cina, India, e Paesi ASEAN, Dezan Shira è specializzata nella guida alle società estere all’interno del complesso contesto normativo asiatico e nel fornire loro assistenza per avviare, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. In questa brochure introduttiva presentiamo la nostra società, i servizi disponibili e le nostre considerevoli risorse, che riteniamo ineguagliate in Asia.

DSA_Doing Business in Vietnam 2017_cover_126x90pxAn Introduction to Doing Business in Vietnam 2017
An Introduction to Doing Business in Vietnam 2017 will provide readers with an overview of the fundamentals of investing and conducting business in Vietnam. Compiled by Dezan Shira & Associates, a specialist foreign direct investment practice, this guide explains the basics of company establishment, annual compliance, taxation, human resources, payroll, and social insurance in this dynamic country.

VB_2016_12_en_Managing_Contracts_and_Severance_in_Vietnam_-_Cover (1)

Managing Contracts and Severance in Vietnam
In this issue of Vietnam Briefing, we discuss the prevailing state of labor pools in Vietnam and outline key considerations for those seeking to staff and retain workers in the country. We highlight the increasing demand for skilled labor, provide in depth coverage of existing contract options, and showcase severance liabilities that may arise if workers or employers choose to terminate their contracts.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *