L’ecosistema delle start-up in Vietnam

Posted by Reading Time: 7 minutes

By: Dezan Shira & Associates
Editor: Koushan Das

Attualmente il Vietnam conta circa 3,000 start-ups attive in settori come la tecno-finanza, tecnologia alimentare, sanità ed e-commerce. Nel 2017, 92 start-ups hanno ricevuto investimenti per 291 milioni di USD, il 42% in più rispetto al 2016, mentre il numero di start-up è aumentato del 45%. Il settore è ancora in ritardo in termini di finanziamenti e dimensioni rispetto alle start-ups nel Sud-Est asiatico, ma c’è ampio spazio per la crescita.

DZSServizi Correlati: Consulenza Pre-Investimento e di Strategia d’Ingresso di Dezan Shira & Associates

Lo scorso anno il valore degli affari delle start-ups in Vietnam si attestava a 291 milioni di USD, gli investitori locali ammontavano a 46 milioni di dollari e gli investitori stranieri a 245 milioni di USD. Il numero di operazioni è passato da 50 nel 2016 a 92 nel 2017, con il 61% dei progetti che hanno ricevuto investimenti inferiori a 1 milione di USD. Gli investitori stranieri erano coinvolti in sole 28 operazioni, mentre gli investitori locali in 64 accordi.

Solo i primi sei accordi ammontano a 198 milioni di USD, secondo il Vietnam Startup Deal del 2017, un report compilato dal Topica Founder Institute. Tra le principali operazioni, Sear Group ha acquisito 82 partecipazioni in Foody per 64 milioni di USD e altre start-ups per 50 milioni di USD. Inoltre, JD.com ha investito 54 milioni di USD in Tiki.

La tecno-finanza, la tencologia alimentare e l’e-commerce hanno ricevuto la maggior parte degli investimenti, con l’e-commerce che contava 21 accordi, per un valore di 83 milioni di USD, la tecnologia alimentare con due accordi del valore di 65 milioni di USD e otto accordi nella tecno-finanza del valore di 57 milioni di USD. Altri settori che hanno ricevuto investimenti sono stati media, logistica e viaggi online.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Growth of Coworking Spaces in Vietnam

Il supporto del Governo

Per incoraggiare l’imprenditorialità, il governo Vietnamita ha istituito una serie di fondi a livello Statale e provinciale/cittadino per sostenere le start-ups. Inoltre, hanno anche collaborato con paesi e banche, per sviluppare programmi di finanziamento e innovazione, per fornire prestiti, formazione tecnica e tutoraggio aziendale. Alcuni dei programmi sono i seguenti:

  • SpeedUP è un fondo da 11,75 miliardi di VND (520,520 USD) lanciato dal Departimento della Scienza e Tecnologia di Ho Chi Minh. Il fondo investe in 14 start-ups, con investimenti compresi tra 350 milioni di VND (15,500 USD) e 1,282 miliardi (56,792 USD).
  • Startupcity.vn è una piattaforma online lanciata dalla People Committee di Hanoi che possiede dettagli sulle start-up e gli investitori con l’obiettivo di mettere in contatto gli investitori con gli imprenditori.
  • Vietnam – Finlandia Innovation Partnership Program è un programma finanziato congiuntamente da entrambi i governi. Attualmente è nella sua seconda fase tra il 2014 e il 2018 ed ha un budget di 11 milioni di Euro. Gli investimenti del fondo si concentrano su aziende innovative che aspirano alla crescita internazionale e attualmente includono nel proprio portfolio 18 aziende innovative e 5 start-ups ad alta crescita.
  • Saigon Silicon City Center è un complesso di 52 ettari costruito per supportare le start-ups tecnologiche e le aziende internazionali. Si prevede che attiri investimenti per 1,5 miliardi di USD entro il 2020.
  • Mekong Business Initiative è un programma di partnership tra la Banca per lo Sviluppo Asiatico e il Governo Australiano che si concentra su finanziamenti alternativi, inclusi venture capital, angel investments, e tecno-finanza in Cambogia, Laos, Myanmar e Vietnam.
  • Mobile Applications Laboratory (mLab) dell’Asia Orientale è stato lanciato da Ho Chi Minh e ha un programma d’incubazione centrato sul tutoraggio, la formazione, l’accesso alle attrezzature e il finanziamento.
  • National Technology Innovation Fund (NATIF) è un’agenzia governativa e istituto finanziario sottoposto al Ministero della Scienza e Tecnologia Vietnamita che fornisce sovvenzioni e prestiti preferenziali per ricerca e sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico.
  • L’Agenzia Nazionale per la Tecnologia, Imprenditorialità e lo Sviluppo della Commercializzazione (NATECD) è una piattaforma nazionale sottoposta al Ministero della Scienza e Tecnologia Vietnamita che fornisce formazione, tutoraggio e finanziamenti alle start-up.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Foreign Firms Continue to Dominate Vietnam’s Online Tourism Industry

I regolamenti per le start-ups

Nel 2016, il Primo Ministro ha approvato il progetto “Sostegno dell’Ecosistema delle Start-up Nazionali Innovative fino al 2025”, o progetto 844, tramite la Decision 844/QD-TTg/2016. Esso si concentra sul sostegno dell’ecosistema nazionale delle start-ups fino al 2025 e sullo sviluppo di un sistema legale e di un portale online per le start-ups entro il 2020. Inoltre, esso fornirà anche supporto finanziario a 200 start-ups.

Nel Gennaio 2018, è entrata in vigore la Legge sul sostegno alle piccole e medie imprese, con disposizioni dettagliate per il supporto delle start-ups in settori quali trasferimento tecnologico, formazione, promozione commerciale, investimenti, prestiti agevolati e incentivi per i fondi di venture capital.

Il Decreto 38/ND-CP, entrato in vigore nel Marzo 2018, si concentra su investienti in start-ups innovative. Esso identifica e riconosce le attività di investimento in start-up come impresa e fornisce identità legale a start-ups innovative e fondi. Inoltre, uno dei regolamenti stabilisce che lo Stato può anche investire in una start-up, fino al 30% del totale degli investimenti.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Thriving Consumer Lending Market in Vietnam

L’Ecosistema nel Sud-Est Asiatico

Il Sud-Est Asiatico ha attualmente una popolazione di circa 630 milioni di persone ed è la settima economia mondiale. Guidata dai giovani e da un numero crescente di utenti di internet, la regione ha assistito a un rapido aumento delle start-up.

Secondo i dati di Tech in Asia, gli investimenti nelle start-ups della regione sono aumentati da 2.52 miliardi di USD nel 2016 a 7.86 miliardi di USD nel 2017, nonostante una diminuzione nel numero di operazioni. Singapore e l’Indonesia continuano a guidare nella regione, con l’e-commerce, la tecno-finanza e i videogaming emergono come i settori più attraenti.

Tra tutti gli stati membri, Singapore continua a essere un portale per le start-ups che si espandono nei mercati circostanti, principalmente per il suo contesto imprenditoriale, la forte regolamentazione della proprietà intellettuale, il supporto del governo e il talento della forza lavoro.

Attualmente ha circa 2,400 start-ups, per un valore di oltre 11 miliardi di USD. Il paese ha istituito Startup SG, che ha consolidato tutti gli schemi delle start-up locali sotto un unico nome. I programmi di supporto includono tutoraggio, finanziamento, sovvenzioni, investimenti, ricerca, miglioramento delle capacità, programmi di incubatori e acceleratori. Inoltre; il governo ha costituito SGInnovate, una società di proprietà del governo che alimenta le start-ups tecnologiche, attività basate su scienza o ingegneria rivoluzionaria.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Vietnam’s Three Cities to Join ASEAN Smart Cities Network

Sfide

 Le principali sfide che si presentano alla comunità di start-ups in Vietnam sono la mancanza di forza lavoro qualificata, i finanziamenti, limitatezza e lente riforme normative. Oltre al sostegno finanziario attraverso fondi e prestiti agevolati, e` auspicabile che il governo aumenti gli investimenti per laformazione ed istruzione, per costruire una forza lavoro qualificata.   Inoltre, il Paese deve continuare con le riforme normative, in quanto porterà ad un contesto imprenditoriale amichevole per investitori e sviluppatori. Ciò non solo attirerà gli investimenti stranieri necessari, ma anche la forza lavoro qualificata proveniente dalla regione circostante, che aiuterà le imprese a raggiungere dimensioni ragionevoli. Opportunità  Il Vietnam, guidato dalla diffusione di internet, dall’adozione degli smartphone e dalla popolazione giovane, offre un enorme potenziale per le startups, in particolare per quelle che si concentrano sulla tecno-finanza, e-commerce e tecnologia alimentare. Questi settori sono stati le principali priorità per gli investitori negli ultimi anni.  Altri settori con del potenziale includono la micro-finanza, i viaggi online e la logistica.

 

Chi Siamo

Asia Briefing Ltd. è una controllata di Dezan Shira & Associates. Dezan Shira & Associates è una società di consulenza specializzata nell’assistenza agli investimenti diretti esteri per le società che intendono stabilire, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. I nostri servizi includono consulenza legale e strategica all’investimento, costituzione e registrazioni societarie, tenuta contabile con redazione di bilanci periodici ed annuali, consulenza fiscale e finanziaria, due diligence, revisione contabile, gestione tesoreria, libri paga e personale, transfer pricing, consulenza IT, sistemi gestionali, deposito marchi e servizio visti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com o a visitare il nostro sito: www.dezshira.com.

Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend degli investimenti e del business in Asia, iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere notizie, commenti, guide e risorse multimediali.

 

Related Reading Icon-CB-ItaApprofondimenti

CB 2015 1 issue cover 90x126 Dezan Shira & Associates Brochure Dezan Shira & Associates è una società di consulenza multidisciplinare che offre assistenza legale, contabile e fiscale a investitori esteri. Operativa in Cina, India, e Paesi ASEAN, Dezan Shira è specializzata nella guida alle società estere all’interno del complesso contesto normativo asiatico e nel fornire loro assistenza per avviare, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. In questa brochure introduttiva presentiamo la nostra società, i servizi disponibili e le nostre considerevoli risorse, che riteniamo ineguagliate in Asia.

DSA_Doing Business in Vietnam 2017_cover_126x90pxAn Introduction to Doing Business in Vietnam 2017
An Introduction to Doing Business in Vietnam 2017 will provide readers with an overview of the fundamentals of investing and conducting business in Vietnam. Compiled by Dezan Shira & Associates, a specialist foreign direct investment practice, this guide explains the basics of company establishment, annual compliance, taxation, human resources, payroll, and social insurance in this dynamic country.

VB_2016_12_en_Managing_Contracts_and_Severance_in_Vietnam_-_Cover (1)

Managing Contracts and Severance in Vietnam
In this issue of Vietnam Briefing, we discuss the prevailing state of labor pools in Vietnam and outline key considerations for those seeking to staff and retain workers in the country. We highlight the increasing demand for skilled labor, provide in depth coverage of existing contract options, and showcase severance liabilities that may arise if workers or employers choose to terminate their contracts.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *