Italian

Entra in vigore la revisione della Previdenza Sociale in Vietnam

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Gli assetti della previdenza sociale in Vietnam stanno subendo una serie di cambiamenti che influenzeranno sia le aliquote di contribuzione richiesti alle società sia la tipologia di contratti che causano responsabilità. A seguito di una riduzione delle aliquote di contribuzione in vigore da giugno 2017 e dell’introduzione di una più ampia responsabiltà per i contribuenti a partire dall’inizio del 2018, società estere e vietnamite dovranno, in egual misura e in breve tempo, verificare la propria conformità alle nuove regole.

Continue reading…

Produrre componenti elettroniche in Vietnam: una guida per le nuove opportunità

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associatessamsung

Numerosi settori dell’economia vietnamita stanno crescendo rapidamente e quello dell’elettronica è forse tra i più interessanti. Dal 2011 al 2016 le importazioni sono quasi triplicate, mentre le esportazioni sono quasi quintuplicate – salendo da USD 12,8 fino a USD 65,8 miliardi. Solo nel 2015, le esportazioni relative al settore dell’elettronica sono raddoppiate. Per capire la rilevanza di questo fenomeno, basti pensare che sono occorsi quattro anni affinché il totale delle esportazioni del Paese raddoppiasse anch’esso.

Continue reading…

Come aprire un conto bancario in valuta estera in Vietnam

Posted on by

vietnam foreign currency bank

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Assicurarsi che i ricavi ottenuti dalla propria società costituita in Vietnam possano essere inviati all’estero senza ostacoli è una sfida. Una gestione errata di questa fase può generare serie complicazioni in termini di accessibilità agli utili e di monetizzazione degli stessi.

Una delle prime decisioni che dovrà essere presa dagli investitori riguarda la banca. Innanzitutto, contestualmente all’inizio dell’attività in Vietnam, un’impresa che intenda rimpatriare i propri utili deve dotarsi di un conto corrente in valuta estera. Questo conto deve in particolare essere utilizzato per tutte le transazioni compiute all’interno del paese non denominate in VND.

Continue reading…

Il nuovo visto elettronico del Vietnam: guida ai requisiti e alla procedura di richiesta

Posted on by

 

Countries eligible for Vietnam E-Visa

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Dopo che numerosi Paesi hanno già adottato il sistema degli E-visa (i visti elettronici), anche per il Vietnam è arrivato il momento di adeguarsi. Nel novembre 2016, l’Assemblea Nazionale del Vietnam ha approvato un piano per rilasciare visti elettronici e, a partire dall’1 febbraio 2017, il Vietnam ha implementato un programma pilota di due anni, che consentirà ai cittadini di quaranta Paesi di richiedere un visto elettronico. Il nuovo programma pilota si aggiunge alla procedura attuale, che prevede la presentazione di domanda per il visto tramite agenzie specializzate, che a loro volta contattano l’ambasciata vietnamita. Il nuovo visto elettronico consente ai richiedenti idonei di fare domanda online per un visto di trenta giorni a ingresso singolo e di entrare nel Paese attraverso uno degli otto aeroporti internazionali (tra cui Hanoi, Ho Chi Minh City, Da Nang, Nha Trang, Hai Phong e l’isola di Phu Quoc) o attraverso una delle tredici frontiere via terra.

Continue reading…

Quali sono i vantaggi fiscali per le Export Processing Enterprises in Vietnam

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

vietnam trade

Le “Export Processing Zones” costituiscono una delle tipologie di Zone Industriali presenti in Vietnam. L’esistenza di numerose zone di questo tipo rende molto facile costituire nel Paese delle società per la produzione orientata all’esportazione (le cosiddette “Export Processing Enterprises”, EPE) che godono di un regime fiscale particolarmente vantaggioso oggetto di questo approfondimento.

Cosa sono le Export Processing Enterprises in Vietnam

Il Decreto n. 29/2008/ND-CP del 14 marzo 2008 definisce le EPE come “imprese costituite e operanti in una EPZ o imprese che esportano la totalità dei loro prodotti e operano in una Zona Industriale o Zona Economica Speciale”. Le EPE stabilite in una EPZ possono essere autorizzate a vender beni nel mercato locale a determinate condizioni ma i dazi all’importazione saranno pagati dal destinatario. Al contrario, a quelle stabilite in Zone Industriali diverse dalle EPZ è proibito vendere a società locali nel mercato vietnamita.

Continue reading…

Come costituire un’impresa straniera in Vietnam

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Il governo vietnamita adotta un approccio proattivo nei confronti degli investimenti diretti esteri. Basti pensare, ad esempio, ai numerosi incentivi finalizzati ad attirare flussi nel Paese, oltre alla riduzione al 20% dell’aliquota dell’imposta sul reddito societario. Perciò, le imprese e gli individui interessati ad approfittare dell’ambiente favorevole agli investimenti del Paese devono essere consapevoli delle diverse strutture disponibili agli investitori stranieri per accedere al mercato.

Ci sono due principali modalità d’ingresso per gli investimenti stranieri in Vietnam: imprese a totale partecipazione straniera (WFOE, dall’inglese Wholly Foreign-Owned Enterprise) e Joint Ventures (JV).

Continue reading…

Le opportunità di investimento in Vietnam nel 2017

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Il 2016 si è rivelato un anno positivo per il Vietnam, che ha rafforzato la sua posizione di Paese emergente in ASEAN e di player a livello globale. Il calo del prezzo dei beni e dell’energia, unito ad una grave siccità durante la prima parte dell’anno, ha impedito al Vietnam di raggiungere l’obiettivo stabilito del 6,7 per cento di crescita del PIL, che si è attestato intorno al 6,2 per cento annuo, valore comunque superiore rispetto alla maggior parte dei Paesi confinanti.

Per il 2017 il Governo aspira a una crescita del 6,7 per cento del PIL, mentre negli anni successivi ci si aspetta che raggiunga il 7 per cento annuo, alimentato dall’aumento del commercio. Lo scorso anno il Vietnam ha firmato un accordo di libero scambio con l’Unione Europea (EVFTA) che, se ratificato quest’anno, entrerà in vigore nel 2018 comportando una quasi totale eliminazione progressiva delle barriere tariffarie. Nonostante la presidenza di Trump costituisca una battuta d’arresto, dovuta al ritiro degli Stati Uniti dal Partenariato Trans Pacifico (TPP), il Vietnam continua a diversificare i propri partner economici, con l’aumento dell’integrazione ASEAN, la proposta di un Accordo di Partenariato Economico Regionale (Regional Comprehensive Economic Partnership, RCEP – che comprende 3,4 miliardi di persone e che potrebbe diventare un’alternativa al TPP), e con l’EVFTA.

Continue reading…

Le procedure doganali in Vietnam

Posted on by
A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Seguire le procedure doganali quando si importano o esportano beni in Vietnam è uno degli aspetti più importanti del fare business in un Paese che usa i costi di produzione a proprio vantaggio. I beni importati o esportati sono soggetti ai relativi standard per le autorizzazioni di sdoganamento, che verificano qualità, scheda tecnica, quantità e volume dei beni. Attualmente, tali criteri sono precisati nella Legge n. 54/2014/QH13 in materia di Dogane, così come in numerosi decreti attuativi e circolari.

Continue reading…

Comprendere le norme di importazione e esportazione in Vietnam

Posted on by
A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Una volta costituita una società commerciale in Vietnam, è importante comprendere norme e procedure che regolano le importazioni e le esportazioni nel Paese. A questo proposito, qui di seguito esponiamo i punti chiave che le società devono conoscere prima di iniziare le loro attività commerciali in Vietnam.

PER SAPERNE DI PIÙ: Webinar – Come aprire una società commerciale in Vietnam
Procedure per la concessione di licenze di esportazione e importazione

Una società commerciale in Vietnam non ha l’obbligo di possedere una licenza di import/export. Tuttavia, al fine di poter condurre attività di importazione e esportazione, un investitore straniero è tenuto a registrarsi al Dipartimento di Pianificazione e Investimento (DPI) per ottenere la licenza. È utile sottilineare che, se una società desidera espandere il suo business attuale per condurre anche attività di import/export, è necessario modificare il Certificato di Investimento.

Continue reading…

Vietnam: aumento dei salari del 7,3 per cento nel 2017

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

Vietnam Minimum Wage 2017

I salari minimi in Vietnam continuano ad incrementare. Da gennaio, la retribuzione minima dovrà essere compresa tra i VND 2,58 milioni (USD 113) e i VND 3,75 milioni (USD 165). Questo aumento annuale del 7,3 per cento è il più basso dal 1997 e si presenta come il risultato di un compromesso tra l’aumento del 5 per cento proposto dai datori di lavoro e quello dei dipendenti, che chiedevano un aumento dell’11 per cento. La decisione sembra anche una risposta alla competizione con altri grandi centri produttivi nella regione del Sud-est asiatico e quindi principalmente un tentativo di continuare a catalizzare l’interesse di imprese e investimenti stranieri.

Continue reading…

Dezan Shira & Associates

Meet the firm behind our content. Dezan Shira & Associates have been servicing foreign investors in China, India and the ASEAN region since 1992. Click here to visit their professional services website and discover how they can help your business succeed in Asia.

News via PR Newswire

Never Miss an Update

Subscribe to gain even better insights into doing business in Vietnam. Subscribing also lets you to take full advantage of all our website features including customizable searches, favorite, wish list and gift functions and access to otherwise restricted content.

Scroll to top