Il mercato del lusso in Vietnam: La richiesta per i prodotti di alta gamma

Posted by Reading Time: 5 minutes

Il mercato vietnamita del lusso è destinato a crescere in modo significativo grazie allo sviluppo della classe media e all’aumento del numero di individui high-net-worth. I marchi del lusso hanno iniziato a investire nei negozi di vendita al dettaglio dove la clientela è ancora poco servita. Vietnam Briefing evidenzia le opportunità offerte dal mercato del lusso agli investitori, considerando la crescente classe media del Paese, la robusta crescita economica e la richiesta di beni di lusso.

Il mercato vietnamita del lusso benche’ relativamente modesto rispetto a quello cinese o giapponese, ha tuttavia raggiunto i 976 milioni di dollari nel 2021 nel settore dei beni di lusso personali e si prevede che crescerà del 6,67% all’anno, secondo Statista. Nei prossimi cinque anni, si prevede una crescita del 3,3% annuo e di raggiungere il traguardo del 1 miliardo di dollari entro il 2025.

Entro il 2026, il Paese conterà 25.812 individui high-net-worth (UHNW) con un patrimonio liquido di almeno 1 milione di dollari. Il dato è destinato ad aumentare di oltre il 59% entro il 2026 rispetto ai 72.135 individui dello scorso anno.

Crescita degli UHNW e della classe media

Secondo il rapporto annuale della società di consulenza immobiliare britannica Knight Frank, il numero degli ultra-ricchi in Vietnam con un patrimonio di almeno 30 milioni di dollari è destinato ad aumentare del 26%, superando i 1.500 individui entro il 2026; equivalente ai numeri relativi ad Hong Kong e Taiwan. Come in Cina, anche in Vietnam le persone agiate sono alla costante ricerca di opportunità non solo per investire il proprio denaro, ma anche per spenderlo.

Contestualmente, il Paese conta una popolazione relativamente giovane, con un’età media di 32,5 anni. Secondo il Worldometer, il 37,7% della popolazione è urbana. Una popolazione giovane, istruita e urbana è la spina dorsale dei consumi.

Inoltre, la popolazione della classe media vietnamita si è sviluppata in modo massiccio negli ultimi anni. L’azienda di ricerche di mercato Nielsen prevede che entro il 2030 la popolazione raggiungerà i 95 milioni di persone. Inoltre, un rapporto preparato dalla Banca Mondiale prevede che il Vietnam raggiungerà lo status di Paese a reddito medio-alto entro il 2035, con un reddito pro capite di oltre 7.000 dollari.

Luxury market VN

Anche il settore del lusso può beneficiare degli accordi di libero scambio (FTA) del Vietnam. Il Vietnam ha recentemente firmato diversi accordi di libero scambio di nuova generazione, come l’Accordo globale e progressivo per il Partenariato Trans-Pacifico (CPTPP), l’Accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA), l’Accordo di libero scambio Regno Unito-Vietnam (UKVFTA) e, più recentemente, il Partenariato economico globale regionale (RCEP), che prevede la riduzione delle tariffe e delle barriere normative. Grazie a questi FTA, i beni di lusso possono diventare più convenienti, consentendo un maggiore accesso agli acquirenti.

Automobili

I marchi di auto di lusso stanno espandendo la loro presenza in Vietnam. In particolare, il marchio italiano di auto di lusso Lamborghini ha annunciato il suo ritorno questo mese dopo un anno di inattività. Il Porsche Center Saigon, aperto l’anno scorso nel distretto 7 di Ho Chi Minh City, considera il Vietnam come uno dei mercati in più rapida crescita nell’area Asia-Pacifico.

L’anno scorso, inoltre, l’azienda ha lanciato il secondo Porsche Studio del Sud-Est asiatico ad Hanoi. Il CEO di Porsche Asia Pacific ha attribuito la presenza del negozio alla vivace popolazione giovane della capitale, sottolineando che il Vietnam è anche il paese con la popolazione più giovane tra i mercati dell’azienda.

Il futuro è roseo anche per VinFast, la casa automobilistica vietnamita, che ha iniziato a consegnare il suo SUV elettrico a batteria – il VF-31 – ai clienti nazionali. Questo farà da apripista al mercato automobilistico vietnamita, visto che nella prima metà del 2022 sono stati lanciati sul mercato vietnamita anche altri modelli di veicoli elettrici, come Kia EV6, Mercedes Benz EQB, Mercedes Benz EQE e Mercedes Benz EQS.

Vino

Il Vietnam rappresenta già il terzo mercato ASEAN per consumo di vino. Sebbene la birra rimanga la bevanda alcolica più popolare, la classe media del Paese sta iniziando ad apprezzare maggiormente vini più sofisticati e di qualità. 

Inoltre, il consumo di vino del Vietnam ha rappresentato 15,3 milioni di litri nel 2020. Secondo i dati del World’s Top Exports, dal 2018 al 2019 il consumo di vino è aumentato del 173,6%.

I vietnamiti piu’ facoltosi scelgono vini pregiati e costosi provenienti soprattutto da Francia, Italia, Cile, Stati Uniti e Australia, con i vini francesi che rappresentano il 35% della quota di mercato.

Moda

La moda è considerata il principale segmento del lusso, seguita da pelletteria, cosmetici e profumi.

Diversi marchi del lusso vogliono entrare o espandere la loro presenza in Vietnam, in quanto il mercato al dettaglio interno è in crescita, mentre gli affitti sono bassi rispetto ad altre località asiatiche come Singapore e Hong Kong.

Secondo il World Data Lab, con una classe media che si prevede raggiungerà i 56 milioni di persone entro il 2030, il Vietnam è destinato a balzare di otto posizioni rispetto all’attuale 26° posto nella classifica globale delle 30 economie con la più grande popolazione di classe media.

Anche Tiffany & Co, Montblanc e Christian Louboutin hanno iniziato ad aprire i loro primi negozi ad Hanoi e Ho Chi Minh City. Nel frattempo, anche marchi poco popolari in Vietnam come Off-White, Ambush e Amiri hanno iniziato ad aprire il loro primo flagship store a Ho Chi Minh City.

I vietnamiti stanno acquistando anche più orologi. Le importazioni di orologi nel Paese sono aumentate del 28,2% annuo dal 2016 al 2020. Le vendite di auto e le importazioni di vino, prima di essere colpite dalla pandemia, avevano mantenuto una crescita costante del 12,9% e del 9,8% tra il 2016 e il 2019.

Proprietà di lusso

L’aumento delle autovetture privateha un impatto significativo anche sulla domanda di alcuni segmenti di appartamenti di fascia alta, di immobili per resort e di terreni. Quest’anno, il Vietnam ha visto i prezzi di vendita degli appartamenti di lusso superare la barriera dei 10.000 dollari al metro quadro, grazie alla domanda locale.

Il pacchetto di sostegno economico da 350.000 miliardi di VND (15,3 miliardi di dollari), attuato all’inizio di quest’anno con quasi 114.000 miliardi di VND (4,9 miliardi di dollari) stanziati per il settore delle infrastrutture, non solo ha avuto un impatto diretto sul mercato immobiliare nel breve termine, ma serve anche da forza trainante per lo sviluppo del mercato nei prossimi anni.

Punti di forza

Il settore del lusso in Vietnam è ancora poco servito e sottovalutato, nonostante la crescente fascia demografica ad alto reddito e il netto favore del Paese per i marchi di lusso. I rivenditori ipiu’ accortipossono potenzialmente trarre vantaggio dalla nascente classe di consumatori in Vietnam. I marchi che intuiscono come costruire relazioni a lungo termine con i propri clienti impareranno a servirli meglio in futuro, quando raggiungeranno il massimo potenziale di guadagno.

Vietnam Briefing è prodotta da Dezan Shira & Associates. Con uffici in Cina, Hong Kong, Vietnam, India, Indonesia, Singapore, Germania, Italia, Stati Uniti e Russia, Dezan Shira supporta gli investitori stranieri in Asia da tre decenni.

Hai una domanda su come fare affari in Asia? Contattateci all’indirizzo italiandesk@dezshira.com, o visitateci qui.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.