L’economia del Vietnam non cresceva così velocemente dal 2011

Posted by Reading Time: 3 minutes

Il Prodotto Interno Lordo (PIL) del Vietnam – spinto da un costante aumento delle esportazioni, dalla domanda interna, dagli investimenti esteri e dal settore manifatturiero –  è cresciuto del 7,08% nel 2018, segnalando la miglior crescita annuale dell’ultimo decennio.

Settori principali

Agricoltura-selvicoltura-pesca

Il settore agricolo-forestale e della pesca è cresciuto del 3,76% nel 2018, rappresentando l’8,7% della crescita totale. Nello specifico, il settore della pesca è stato il più rilevante in termini di crescita, con un aumento del 6,46%. Mentre il settore agricolo col 2,89% registra la crescita più lenta. Il settore forestale è salito del 6,01%.

Industriale ed edile

I settori edilizio ed industriale assieme sono cresciuti dell’8,85%, contribuendo per il 48,6% alla crescita totale.

Il settore manifatturiero e della lavorazione, col 12,98% ha registrato la crescita più elevata, inferiore al 2017, ma superiore rispetto ai tassi di crescita 2012-2016.

L’industria edile è cresciuta del 9,16%, mentre l’industria mineraria-estrattiva ha perpetrato una decrescita nel 2018, rallentando del 3,11%.

Servizi

Nel 2018, il comparto dei servizi è cresciuto del 7,03%,  ossia con un tasso di poco più basso rispetto al quello del 7,44% rilevato nel 2017. Nel settore dei servizi, il segmento delle vendite all’ingrosso e al dettaglio è cresciuto dell’8,51%, seguito dalle attività finanziarie, bancarie e assicurative che segnano un aumento del 8,21%.

Altri settori come l’alberghiero, il logistico e l’immobiliare sono cresciuti rispettivamente del 6,78% 7,85% e del 4,33% nel 2018.

Struttura economica

Il settore dei servizi continua a condurre col 41,17%, seguito dal settore edile-industriale col 34,28% e dal settore agricolo-silvicolo e della pesca con il 14,57%.

Interscambio

Nel 2018, le esportazioni di beni e servizi sono cresciute del 14,27%. Mentre, nello stesso periodo, le importazioni hanno registrato un aumento del 12,81%.

Beni

Il totale del fatturato delle esportazioni, nel 2018, è cresciuto del 13,8% rispetto al 2017, portandosi a 244,72 miliardi di USD. Le esportazioni derivanti dall’industria nazionale sono cresciute del 15,9%, pari a 69,2 miliardi di USD.

Il settore degli Investimenti Diretti Esteri (IDE), compreso di petrolio greggio, è cresciuto del 12,9%, con un fatturato di 175,52 miliardi di USD.

Per quanto riguarda le importazioni, il fatturato complessivo ha raggiunto 237,5 miliardi di USD nel 2018, in crescita dell’11,5% rispetto al 2017. Le importazioni del settore domestico sono cresciute dell’11,3% 94,8 miliardi di USD, mentre il settore degli IDE ha raggiunto 142,71 miliardi di USD, con un incremento dell’11,6%.

Complessivamente l’avanzo commerciale dell’anno in considerazione è stato di 7,2 miliardi di USD, con un deficit del settore domestico di USD 25,6 miliardi. Il settore IDE ha registrato un avanzo di 32,8 miliardi di USD.

Servizi

Nel settore dei servizi, il giro d’affari dell’export ha raggiunto, nel 2018,  14,8 miliardi di USD, in crescita del 13,2% rispetto al 2017, con le industrie dei trasporti e dei servizi di viaggi che rappresentano rispettivamente il 68,1% e il 19,5% del fatturato totale.

La spesa delle importazioni è cresciuta dell’8,1%, raggiungendo i 18,5 miliardi di USD, in questo caso i servizi di trasporto e di viaggio rappresentano rispettivamente il 47,8% e il 31% del fatturato totale delle importazioni.

IDE (Investimenti Diretti Esteri)

Nel 2018, il capitale sociale si è ridotto del 13,9% fino a 25,57 miliardi USD; tuttavia, le somme versate sotto forma di capitali hanno segnato USD 19,1 miliardi crescendo del 9,1% rispetto al 2017.

Hanoi, Ba Ria-Vung Tau, Binh Duong, Dong Nai e Ho Chi Minh City sono state le città e le provincie leader in termini di capitale sociale.

PIL pro capite

Nel 2018, il PIL pro capite è stato stimato a VND 58,5 milioni (pari a 2,587 USD), in crescita di 198 miloni di USD rispetto all’anno precedente.

Inflazione

L’indice dei prezzi al consumo ha raggiunto il 3,54% nel 2018, inferiore all’obiettivo di governo del 4%.

L’inflazione di base (che esclude cibo, prodotti alimentari freschi, energia, sanità e servizi educativi)

è cresciuta dell’1,48%, sempre inferiore all’obiettivo di governo dell’1,6%.

In future 

Per il 2019, il governo è intenzionato a realizzare un aumento del PIL del 6,8%, il che si stima realizzabile grazie alla continua crescita della domanda interna e degli investimenti esteri nel 2019.

Inoltre, le industrie prevalentemente indirizzate all’export trarranno vantaggio dall’attuale guerra commerciale tra USA e Cina e dagli accordi di commercio internazionale, come l’UE-Vietnam FTA (EVFTA) ed il Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership (CPTPP), per espandere la propria posizione nei mercati, il che enfatizzera` ulteriormente il ruolo del Vietnam come uno dei principali centri di produzione nella regione ASEAN.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *